SOSTEGNO ALLA GENITORIALITÀ2018-04-24T14:07:59+02:00

SOSTEGNO ALLA GENITORIALITÀ – Parent Training

Di cosa si tratta e a chi può essere utile

SOSTEGNO ALLA GENITORIALITÀ

se una società vuole veramente proteggere i suoi bambini,
deve cominciare con l‟occuparsi dei genitori
J.Bowlby (1907/1990)

Spesso i genitori si interrogano su quale sia il modo giusto per educare i propri figli.
Ci sono infiniti modi di essere padri e madri, nessun modo giusto.

Essere mamma e papà significa innanzitutto stare in relazione con i propri figli e le buone relazioni non si improvvisano, si costruiscono.

Le capacità genitoriali non vengono acquisite in modo spontaneo e automatico alla nascita del figlio. Genitori si diventa attraverso l’esperienza, l’impegno e la disponibilità a modellare le proprie abitudini di vita, rispettando anche le esigenze dei figli, non dimenticando che l’essere genitori è per sempre.

Sostenere le competenze genitoriali vuol dire aiutare il padre e la madre a crescere come persone, a scoprire le proprie risorse e i propri limiti, per imparare continuamente dai propri errori.

In una società altamente giudicante, pronta a puntare il dito e a proporre modelli irraggiungibili (perché irreali), diventa fondamentale rinforzare le risorse di mamma e papà….quelle presenti.

In che modo è possibile sostenere i genitori nel loro ruolo?

Informando, formando, supportando mamma e papà nella gestione dei propri figli.

Il Parent Training può essere uno strumento.
Si tratta di un percorso di formazione e informazione rivolto ai genitori (in gruppo, in coppia o singolarmente) in cui vengono affrontati e discussi temi specifici. In particolare, il Parent Training è indicato per i genitori che hanno difficoltà di relazione con i propri bambini o adolescenti e quando i figli manifestano comportamenti difficili da gestire (bambini o ragazzi con disturbi del comportamento in età evolutiva: bambini non cooperativi, con disturbi della condotta, disturbi oppositivi, deficit dell’attenzione e dell’iperattività).

Il Parent Training ha come finalità la collaborazione attiva dei genitori attraverso apposite procedure di formazione e addestramento. Le più recenti ricerche nell’ambito dei disturbi comportamentali in età evolutiva confermano che il coinvolgimento dei genitori è un elemento fondamentale per la riuscita del trattamento.

Molto spesso i genitori di bambini e adolescenti problematici:

  • non sono sufficientemente preparati ad affrontare le difficoltà che possono insorgere nel rapporto con i propri figli.
  • non sono sufficientemente informati sulla natura del disturbo (come si manifesta, che tipo di comportamenti induce, cosa fare in situazioni specifiche e critiche) e questo può indurre comportamenti che amplificano il problema.
  • non sono sufficientemente formati sulle pratiche educative più idonee

Come funziona il Parent Training?

Vi fornirò informazioni sul disturbo diagnosticato: come si manifesta il disturbo, i sintomi e i comportamenti correlati, oltre ai circuiti viziosi che lo mantengono. In questo modo cercheremo di favorire la relazione e la collaborazione tra voi e vostro figlio.

Inoltre, vi trasmetterò metodi educativi basati sull’analisi funzionale del comportamento, per arricchire le vostre competenze educative in modo che risultino più utili a vostro figlio. Sarà importante imparare a dare istruzioni chiare, a rinforzare positivamente i comportamenti positivi, a trattare i comportamenti problematici attraverso istruzioni precise e piani di intervento adatti a fronteggiare i momenti di crisi. Vi proporrò soluzioni per migliorare lo stile comunicativo familiare, e per trovare un nuovo equilibrio nella gestione delle problematiche insorte nel nucleo familiare. Il percorso che si attiverà sarà un percorso di rete, cooperazione e comunicazione con strutture e persone interne ed esterne al nucleo familiare.

A chi è rivolto?

L’attivazione di un percorso di Parent Training viene suggerita in seguito ad alcuni colloqui valutativi in cui si rilevino problemi di relazione tra genitori e figlio che possano ostacolare il miglioramento del bambino/adolescente.

APPROFONDIAMO L’ARGOMENTO…

Cosa significa per me essere una psicoterapeuta

by |5 Aprile 2017|Categorie: Iniziative, Interviste e Proposte, Psicopatologie della gravidanza|

"Quando un paziente mi racconta quanta fatica fa a stare al mondo, so che lo sto alleggerendo un po' da quel disagio. Quando mi racconta i suoi successi, la sua gioia è anche la mia. [...]

Post-partum.it mi ha intervistata sulla DPP e il Progetto Gemma

by |28 Marzo 2017|Categorie: Iniziative, Interviste e Proposte, Psicopatologie della gravidanza|

Ecco l'intervista che Valentina di www.post-partum.it mi ha fatto sul Progetto Gemma, al quale tengo infinitamente. Grazie mille a Valentina e alla redazione di Post-partum.it. Potete trovare la versione originale cliccando qui. Per qualsiasi [...]

Quando il ginecologo mi disse: “Ha voluto la bicicletta…?”

by |1 Marzo 2017|Categorie: Parla Patrizia, Psicopatologie della gravidanza|

Hai voluto la bicicletta? Adesso pedala! Traduco: la bicicletta in questione si chiama Giovanni e pedalare significa non lamentarti! La bicicletta l'ho voluta eccome...Giovanni è la scelta che rifarei sempre e comunque. Ciò che non [...]

Torna in cima